Intermediari finanziari del trading forex: come scegliere il migliore

Come probabilmente saprai, per operare nel mercato valutario un trader deve aprire un conto presso una società di negoziazione. La scelta del broker forex spetta all’investitore stesso, il quale dovrà porsi una serie di quesiti se vuole accertarsi di affidarsi ad un intermediario valido sia da un punto di vista legale che qualitativo.

Il mercato forex non è regolato di per sé, ma alcuni Stati sono dotati di organi di vigilanza che possono rilasciare licenze operative alle società che soddisfano determinati requisiti. Per la precisione, i suddetti Stati sono tutti quelli appartenenti all’Unione Europea, il Giappone, la Gran Bretagna, gli Stati Uniti, l’Australia e la Svizzera.

Forex: broker regolamentati VS broker non autorizzati

In base a quanto detto nella breve precedente premessa, il primo quesito che dovrai porti riguarda le regolamentazioni possedute dal broker che stai esaminando. Per farti capire l’importanza di questo aspetto, ti spiego cosa potrebbe accadere se ti rivolgi ad una società non autorizzata.

In primo luogo, diamo un’occhiata alla gestione dei conti dei clienti. Le direttive europee, ad esempio, prevedono l’obbligo di un conto segregato, ovvero gestito in modo separato dal conto societario. Un broker non regolamentato che non rispetta questa norma, in caso di fallimento potrebbe far sparire i tuoi soldi.

Altro particolare riguarda i guadagni dei broker stessi. Quelli regolamentati si limitano ad applicare delle piccole commissioni su ogni transazione eseguita dal trader. Gli intermediari non autorizzati potrebbero decidere di guadagnare assumendo sul mercato una posizione contraria alla tua. È evidente che, in quest’ultimo modo, l’intermediario potrebbe avere interesse che tu perda il maggior numero di negoziazioni possibili.

Quali sono i quesiti da porsi per scegliere un buon broker

Veniamo finalmente al punto. Chiarito il concetto delle regolamentazioni, dovrai porti le seguenti domande:

  • Che tipo di piattaforma di trading forex viene proposta?
  • Qual è la somma di deposito minimo richiesta e quali sono i requisiti che bisogna avere per aprire un account?
  • Il servizio clienti è attivo sempre o solo in determinati orari?
  • E’ possibile utilizzare un conto dimostrativo per fare pratica?
  • Ci sono bonus disponibili?
  • Che tipo di strumenti di trading è possibile utilizzare?
  • Che valutazione danno gli utenti a questo broker?

Se puoi rispondere in modo per te soddisfacente ad ognuno dei suddetti quesiti, significa che hai trovato il broker giusto per i tuoi investimenti, sicuro, efficiente ed affidabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *